Approccio metodologico alla programmazione (TFA)

Questa è la pagina del primo modulo didattico del tirocinio formativo attivo per il settore “Informatica” (A042).

Le lezioni si svolgeranno dal 20 novembre 2012 al 22 gennaio 2013, le lezioni avranno inizio alle ore 14:30 e avranno durata di 2 ore (salvo la prima, che duerrà invece 4 ore).

Argomento del corso e materiale didattico

Obiettivo del corso è presentare un approccio metodologico alla programmazione basato su una serie di analogie con il metodo scientifico che costituisce il paradigma culturale centrale delle discipline scientifiche e tecniche insegnate nella scuola superiore.

Ogni lezione sarà accompagnata da materiale di riferimento di volta in volta segnalato in questa sezione della pagina. Tale materiale sarà costituito da: libri di testo e approfondimento, articoli e pubblicazioni varie, software e strumenti.

Lo scaffale del programmatore contiene una serie di riferimenti aggiuntivi, legati all’ambito della programmazione e non solo.

Tutto i sorgenti ed il materiale addizionale è raccolto in un apposito repository il cui accesso è consentito previo invito da parte del docente.

Organizzazione dei contenuti

Il corso è organizzato in tre moduli: Formulare una teoria, Dedurre comportamenti e Osservare.

Formulare una teoria

Questo modulo copre tre lezoni:

  • le prime due di natura più “motivazionale” hanno per argomento gli elementi concettuali della programmazione e sono incentrate sullo strumento visuale di programmazione blockly,
  • l’ultima è una introduzione al(la versione 3 del) linguaggio Python che sarà utilizzato nella restante parte del corso.

Dedurre comportamenti

Questo modulo copre due lezoni:

  • la prima riguarda la calcolabilità, verranno presentate delle “versioni Python” dei teoremi di Rice e Kleene (riassunte in una breve nota);
  • la seconda tratterà di algoritmi e complessità, concentrando l’attenzione su un approccio “sperimentale” allo studio della complessità degli algoritmi di ordinamento.

Osservare

Questo modulo copre due lezoni:

  • la prima ha per argomento il debugging e la sua relazione con il metodo scientifico,
  • la seconda riguarderà tematiche di testing (e, in misura minore, di profiling).

Modalità d’esame

La prova d’esame consiste nel progetto di una attività didattica e nella sua esposizione orale in un seminario rivolto ai docenti ed ai colleghi studenti.